Tv on demand, specchio dei tempi

0

C’erano una volta i palinsesti che scandivano le giornate televisive. Oggi possiamo scegliere cosa guardare a qualsiasi ora: è la rivoluzione della Tv on demand

Alcuni dubbi sulla possibilità che la Tv on demand potesse prendere piede nel nostro Paese erano legittimi. Abituati da sempre ai palinsesti, affezionati alle scansioni temporali proposte dalle emittenti, imbrigliati dai quotidiani appuntamenti che in molte case imperversano anche durante i pasti, sembrava improbabile il passaggio a una Tv tutta da gestire, nella quale occorre scegliere cosa vedere e quando farlo.

Viviamo nell’Italia di Carosello, appuntamento serale che per vent’anni ha visto le case fermarsi all’unisono, siamo quelli che da trent’anni il mercoledì aspettano Chi l’ha visto, che seguono Beautiful a pranzo e Striscia la Notizia a cena.

Ma qualcosa è cambiato, o meglio sta cambiando. Cambiano i ritmi delle famiglie e con questi si modificano anche le offerte per il nostro tempo libero. Nei supermercati troviamo cibi precotti, che consentono a chiunque, in qualunque orario, di arrangiare l’imitazione di un pasto tradizionale. Anche la Tv asseconda i nostri ritmi dissestati, consapevole che le famiglie non si muovono più con uguali tempi e scansioni della giornata.

Non ci si aspetta più che venga rispettato l’appuntamento serale delle 20.30, davanti alla televisione, per guardare riuniti il programma della sera.

Ma rientrare dal lavoro a tarda ora, oggi, non significa dover rinunciare a questo rituale. Perché la Tv on demand ci consente di iniziare la visione del programma scelto nel momento stesso in cui lo desideriamo. E se veniamo interrotti o ci addormentiamo davanti al video, sarà sufficiente riprendere, quando vorremo, esattamente da dove ci siamo fermati. Si perde la sincronicità collettiva della visione, la possibilità di chiacchierare l’indomani con colleghi e amici di quanto trasmesso la sera precedente sulle reti nazionali. Ma ci si scambiano suggerimenti sui film persi al cinema e ora disponibili online, sulle nuove serie da iniziare, sui documentari di approfondimento da non perdere.

La televisione on demand è un servizio interattivo, che permette di fruire, gratuitamente o a pagamento, di un programma televisivo in qualsiasi momento lo si desideri. Si tratta di un vero e proprio ribaltamento del concetto stesso di televisione: prima dell’avvento della Tv on demand avevamo infatti solo la possibilità di scegliere tra i vari programmi messi in onda in contemporanea dalle varie emittenti, senza poter fare richieste specifiche. Con la Tv on demand in qualche modo siamo noi a strutturare il nostro palinsesto, ovviamente a partire dai programmi messi a disposizione dai provider.

 

di Anna Maria Melloni

 

(L’articolo completo è pubblicato su 50&Più del mese di Giugno  2018)

 

No comments