Senior e Pet: un rapporto virtuoso. Tanti benefici sulla salute e sull’umore

0

Senior Italia FederAnziani (Federazione delle associazioni della terza età) e Mars Italia (azienda  nel settore del pet care) hanno realizzato un’indagine per analizzare le caratteristiche del rapporto tra senior e animale da compagnia. Il campione era composto da circa 1.700 over 65 italiani (tra possessori e non possessori di animali).
E’ emerso che, 9 anziani su 10 (tra i possessori di un animale da compagnia) ritengono che, vivere con un cane o un gatto abbia un impatto positivo sulla propria salute e sul proprio umore, inoltre riduce la sensazione di solitudine e aumenta la serenità. Oltre il 70% del campione dichiara di considerare gli animali conviventi membri della famiglia a tutti gli effetti. Nell’80% dei casi, l’animale domestico entra in famiglia perché regalato da un parente o un amico. Più della metà degli intervistati dichiara di trascorrere 4 ore al giorno di media con il proprio cane o gatto, dedicando il tempo alle coccole e alla sua alimentazione. Soprattutto fra gli anziani soli, la principale criticità che emerge nella decisione di prendere un animale è la difficoltà di coniugare le proprie esigenze con quelle dell’animale.
Durante le ferie, l’animale diventa un impedimento per il 40% degli intervistati. Sono più propensi a convivere con animali da compagnia gli over 65 che possono essere supportati da altri nella gestione quotidiana dell’animale e coloro che hanno una condizione economica più favorevole (come ad esempio, una pensione più alta).

 

Senior e Pet: un rapporto virtuoso. Tanti benefici sulla salute e sull’umore, www.adnkronos.it, 08-08-2018.

No comments