Sala Aurora, nel Tribunale di Roma uno spazio per i testimoni vittime di violenza

0

Un luogo protetto dedicato alle vittime di violenza, in particolare donne e minori. Si chiama sala Aurora ed è stata inaugurata nel Tribunale di Roma, per offrire privacy e tranquillità alle persone più fragili chiamate a testimoniare.
Ad arredare lo spazio, in cui sono stati posizionati tavoli, divanetti e due schermi tv, sono stati gli studenti dei licei romani Talete e San Francesco, che ci hanno lavorato durante il periodo di alternanza scuola lavoro.
L’idea di creare la sala è nata nell’ambito un progetto interistituzionale cui hanno partecipato Polizia, Carabinieri, la Prefettura, l’avvocatura e le associazioni antiviolenza, che si sono confrontati sul fenomeno della violenza, in particolare di quella domestica. La sala sarà presto attrezzata per la videoconferenza, in modo che si potrà rendere testimonianza direttamente dal suo interno, e renderla ascoltabile in tutte le aule del Tribunale.
«L’iniziativa è in linea con la Direttiva Ue del 2012 – ha spiegato il presidente del Tribunale di Roma Francesco Monastero – che suggerisce agli stati membri di trovare spazi protetti per dare, soprattutto alle vittime più vulnerabili, la possibilità di attendere il processo o di avere dei percorsi non condivisi con i teste e gli altri».
«Dal punto di vista simbolico è un’iniziativa molto significativa di cui essere orgogliosi, in tempi in cui non è facile ricavare spazi e risorse – ha commentato la presidente del Tribunale per i minorenni Alida Montaldi – anche il fatto che la sala sia stata arredata dagli studenti ha un valore simbolico per una giusta continuità fra le energie che si spendono all’interno degli uffici giudiziari e quelle che spendono privati cittadini per la valenza educativa della partecipazione ad un’iniziativa del genere».

di Ilaria Romano

No comments