Randstad, team di giovani e adulti portano innovazione in azienda

0

Randstad, secondo operatore al mondo nei servizi per le risorse umane, ha redatto il suo rapporto trimestrale (Randstad Workmonitor). Ha coinvolto 400 lavoratori, fra 18 e 65 anni, in 34 Paesi. Fra gli italiani emerge la diffusa convinzione che ambienti di lavoro multi- generazionali migliorino le performance aziendali.  Il 92% del campione ritiene che la collaborazione fra persone di età anche molto diversa possa portare soluzioni innovative, quasi otto persone su dieci (79%) credono che sia un vantaggio sia per i lavoratori più giovani sia per i più esperti. In Italia, in quasi  i tre quarti dei casi, più generazioni si affiancano sul lavoro ma, nella scelta dei capi, prevale la mentalità tradizionale che associa l’autorevolezza e la competenza alla maggiore anzianità.

A differenziare i lavoratori più giovani da quelli senior è anche l’attitudine a connettersi con i colleghi attraverso i social media: lo fa il 73% degli under 35 contro il 56% della media. Quasi la metà dei lavoratori più giovani stringe ‘relazioni social’ anche con i diretti superiori (44%), mentre la percentuale si riduce di molto considerando tutte le fasce di età (30%).

Randstad, team di giovani e adulti portano innovazione in azienda, www.adnkronos.it, 04-07-2018

No comments

Camilleri, 100 libri in 90 anni

Cento libri. Nove più dei suoi anni. Andrea Camilleri ha raggiunto il baldanzoso traguardo con L’altro capo del filo, il nuovo giallo in uscita da ...