Perché Trapattoni è il nonno internet che aspettavamo

0

Giovanni Trapattoni debutta su Istagram a 80 anni ma non è soltanto un anziano famoso che scopre la rete. C’è Trump che guida gli Stati Uniti con Twitter o papa Francesco che a 82 anni comunica attraverso otto profili “pontifex” in otto lingue diverse.

Il caso del “Trap” è speciale e riguarda tutti i nonni ma anche tutti coloro che hanno ancora la fortuna di avere dei nonni. L’ex giocatore e allenatore di calcio è andato sui social grazie al nipote Riccardo, esperto digital, che lo ha persuaso a condividere e anzi a donare quello che qualunque nonno ha di più prezioso: i ricordi e la saggezza. L’operazione Instagram del Trap è molto raffinata: foto con stile omogeneo, clip di pochissimi secondi che sembrano trailer cinematografici. E’ un attore nato, simpatico e senza bandiere quando scherza con il gergo dei social; è commovente, quando condivide il suo infinito album di ricordi e riguarda le vecchie foto. Portare i nonni sui social è il modo più bello per scoprire come eravamo.

 

Perché Trapattoni è il nonno internet che aspettavamo, Riccardo Luna, www.agi.it, 11-01-2019.

No comments

L’Italia che invecchia senza cure

Troppi anziani lasciati soli e senza assistenza. Troppi over 65 dimenticati. Impossibile per migliaia di loro accedere alle cure o essere seguiti in modo adeguato ...