Pasqua tra i narcisi e la caccia alle uova

0

Pasqua nella Valle della Loira: riapre venerdì 31 marzo Chateau du Rivau, un castello medievale immerso in un’atmosfera da sogno che in passato ha ospitato molti personaggi illustri (anche Giovanna d’Arco e Rabelais sono passati di qui…), circondato da 14 giardini – vere eccellenze botaniche ispirate dalle fiabe e dalla mitologia – e arricchito da 20 opere d’arte monumentali dislocate nel parco.

Trasformato dall’amore e dall’impegno della famiglia Laigneau in un luogo magico, Il Rivau, che  si trova a 10 km da Chinon, tra Tours e Poitierssi,  risveglia con l’arrivo della bella stagione con tantissime fioriture come quelle delle viole color malva e bianche, dei muscari, degli anemoni e delle fritillarie, ma soprattutto protagonista del mese di aprile è l’oceano di narcisi del parco, che offre uno spettacolo ineguagliabile. A forma di farfalla, doppi, a trombetta, i narcisi regalano una sinfonia di chiaroscuro di bianchi, con bottoni dall’oro all’arancio, tutti con profumi deliziosi. Tra i più sorprendenti i Narcisi ‘Kedron’, dal colore albicocca con le corolle arancio: al Rivau ce ne sono 1000, tutti profumatissimi. Vicino a  loro i Narcisi ‘Lieke’, bianchi con la corolla gialla e anch’essi molto profumati. Nel Giardino di Pollicino – uno dei 14 giardini del Rivau –  troviamo i Narcisi ‘Sailboat’, bianchi dal cuore giallo pallido che fioriscono abbondantemente fino alla fine del mese di aprile. Nel parco ci sono anche i narcisi ‘La belle’ dai petali gialli che si aprono su una corolla arancio delimitata da un anello rosso e i ‘Tripartiti’ di colore giallo dorato con una quindicina di fiori, un regalo per gli occhi.

Narcisi2_Archivio ChateauduRIvau_m Il Castello di Rivau ha scelto di valorizzare le varietà di verdure locali della Regione del Centro, facendosi vero e proprio “ambasciatore” di questa ricchezza ortiva regionale. E così nell’Orto di Gargantua vengono coltivati il Cavolo rapa giallo di St. Marc, il Fagiolo del Barangeon, la Lattughina del Berry, la Zucca di Touraine… Tutti questi ortaggi sono poi proposti ai visitatori, a seconda delle stagioni, nel Ristorante della Fattoria, che propone piatti semplici come insalate, quiches e zuppe ma realizzati solo con i prodotti del Castello o delle fattorie vicine.

I visitatori possono soggiornare al Rivau nelle 7 camere situate nelle Scuderie Reali, ognuna dedicata a grandi re, regine e figure del passato. Le camere sono una diversa all’altra, realizzate con materiali tradizionali come quercia, piastrelle e pietre di tufo, e ciascuna ospita opere di arte contemporanea affiancate a quadri antichi raccolti da Patricia Laigneau, proprietaria con la famiglia del Castello e collezionista d’arte da 40 anni, con la precisa volontà di condividere con gli ospiti la propria collezione personale dislocandola nei saloni, nelle camere e nel parco.

Si può scegliere tra la camera “Henri II”,  la camera del “Cardinale”, la camera di “Caterina de’ Medici” con le fotografie di Marc Riboud, la camera “Riccardo Cuor di Leone” che ospita un’opera di Amy o’Neill che simboleggia l’albero più grande del mondo, la camera del “Signore di Beauveau” che ospita una natura morta di Vincent Olinet a cui si contrappone l’occhio acceso del cavallo dell’opera fotografica di Eskko Männikkö della Scuola di Helsinki, la camera di “Eleonora d’Aquitania” e la suite “Roi René”, dedicata al Re Renato di Valois-Angiò detto Il Buono, con fotografie di Valérie Bellin e Peter Müller.

Per Pasqua il Castello organizza sabato 31 marzo, domenica  1 e lunedì  2 aprile “la “Caccia alle uova” per i bambini dai 4 ai 12 anni. Accompagnati da animatrici in costume, i più piccoli partiranno alla ricerca delle uova di cioccolato e, rispondendo ad alcuni indovinelli, scopriranno dove sono nascoste le uova.

Quando: 31 marzo, 1 e 2 aprile alle ore 11.00 e alle ore 15.30

Costo: 3.50 euro a bambino + 7,00 € ingresso  (ingresso gratuito per i bambini di età inferiore ai 5 anni)

E’ consigliata la prenotazione: Tel: +33 02 47 95 77 47  –  e-mail: info@chateaudurivau.com

Info: www.chateaudurivau.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

No comments

Aumentano i matrimoni a 70 anni

Un documento pubblicato dall’Istat, ed elaborato dall’agenzia di stampa Adnkronos, relativo al periodo 2005-2015, mostra che si sposano soprattutto gli uomini. Gli innamorati più maturi ...