Paolo Conte, professore ad honorem

0

Ritorno in ateneo per Paolo Conte che oggi verrà insignito all’Università di Parma, la stessa dove si laureò in Giurisprudenza nel 1962, della laurea honoris causa in Linguaggi musicali della Contemporaneità.
Non è la prima volta che il grande cantautore italiano riceve un titolo accademico ad honorem. Era già accaduto nel 2003 quando ricevette il diploma accademico in Lettere Moderne dall’Università di Macerata, nel 2007 in Pittura dall’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro e nel 2017 in Musicologia dall’Università di Pavia.
In oltre cinquant’anni di carriera Paolo Conte ha pubblicato ventidue album di inediti e svariate raccolte. Tra le sue canzoni più famose ricordiamo: La fisarmonica di Stradella, Bartali, Gli impermeabili, Novecento, La ragazza fisarmonica, Una giornata al mare, Onda su onda, La topolino amaranto, Sotto le stelle del jazz, Genova per noi, Alle prese con una verde milonga, Via con me, Blue tangos, Diavolo rosso, Boogie, Ho ballato di tutto, La ricostruzione del Mocambo.
Cantautore tra i più importanti e innovativi del panorama musicale, è stato un apprezzatissimo interprete in Francia, quasi una seconda patria, dove ha ricevuto il titolo di Chevalier dans l’Ordre des Arts et Lettres e la Grande médaille de Vermeil, massima onorificenza della città di Parigi.  Gli Stati Uniti sono stati per lui un luogo di grandi successi ma anche fonte d’ispirazione. Dal jazz al musical, dalle suggestioni latino-americane ai mille altri echi del mondo, Paolo Conte ha saputo imprimere un segno indelebile nella storia della musica, forte di uno stile inconfondibile, del tutto personale, tra profondità e leggerezza, ironia e nostalgia, alto e basso.
Il riconoscimento dell’Università di Parma è un ulteriore tributo a una carriera straordinaria. La cerimonia sarà visibile in diretta sul sito dell’Ateneo http://www.unipr.it

di Barbara Di Sarno

No comments

Studiare allunga la vita

L’Istat ha reso noto un nuovo dato sulla speranza di vita. Ad incidere su questa sembra che siano anche le disuguaglianze regionali e il livello ...