Oslo, la città green dove il futuro è già presente

0

Eletta Capitale verde d’Europa 2019, la città norvegese ha come obiettivo diventare la prima al mondo a zero emissioni di CO2

SI erano DATI UN termine, il 2030, E UN OBIETTIVO: diventare la prima città al mondo ad emissioni zero di CO2.

Un programma ambizioso che, per essere portato a compimento, aveva bisogno dell’apporto di tutti, cittadini e istituzioni, e di un progetto a lungo termine e di ampio respiro. Così nella capitale della Norvegia si sono rimboccati le maniche e la Giunta, nel 2015, con l’appoggio di un largo schieramento politico, ha varato un piano di sostenibilità ambientale in grado di trasformare gli spazi urbani e di incidere sullo stile di vita dei cittadini.

Accanto alla cura delle splendide foreste che circondano Oslo e i numerosi parchi che la punteggiano, il primo grande passo è stato quello di una mobilità sostenibile, con il varo del progetto Bilfritt byliv, ovvero, Città senza automobili. Si è iniziato dal centro, chiuso alle auto e aperto alle biciclette, e si sta estendendo al resto della città. Gran parte dei parcheggi sono stati trasformati in giardini – con panchine e aree di incontro per feste di quartiere – e alcune delle ex colonnine per il pagamento della sosta sono diventate altoparlanti wi-fi che trasmettono musica ballabile.

Entro il 2020, i mezzi pubblici e i taxi dovranno essere ad emissione zero, le piste ciclabili, già ampiamente presenti, presto raggiungeranno i 60 chilometri di estensione, mentre la rete dei trasporti verrà ulteriormente ampliata, così da raggiungere anche la periferia della città per evitare che i pendolari si spostino in auto.

Già oggi, oltre la metà delle vetture private di Oslo sono elettriche o ibride; una scelta dettata soprattutto dagli incentivi statali per chi acquista un’auto non inquinante: esenzione dell’Iva al 25% e della sovrattassa applicata sulle altre tipologie di autovetture, esenzione dal pagamento dei pedaggi autostradali, ricarica gratuita alle colonnine elettriche, parcheggio gratuito, traghetti gratis.

 

di Giulia Rachele Deli

 

(L’articolo completo è pubblicato su 50&Più del mese di Aprile  2019)

Oslo

No comments

PARADISE, IL VALORE DELLA MEMORIA

A colloquio con il cineasta russo Andrei Konchalowsky,  in corsa ai prossimi Oscar con il film Paradise Ogni libertà ha il suo prezzo ed è ...