Natale in Europa: tra colori e sapori

0

Entrare nello spirito del Natale vuol dire spesso uscire di casa (e dall’Italia) per raggiungere le tante città europee che in questo periodo si colorano e si riscaldano di festose atmosfere e di inebrianti profumi dei sapori locali.
Situato nel cuore del centro storico di Stoccolma, questo tradizionale mercatino di Natale è il più antico della Svezia. Nei suoi piccoli chioschi rossi ci si può riscaldare con una tazza di glogg, un vin brulé aromatizzato con spezie locali e gustare le specialità svedesi tipiche del periodo natalizio come i pepparkakor (biscotti allo zenzero) e i saffransbullar (panini allo zafferano).
Si svolge nel parco giochi più antico del mondo, quello di Tivoli, il tradizionale mercatino di Copenaghen. Qui vi troverete circondati da infinite file di alberi di Natale illuminati e da bancarelle golose da cui acquistare bocconcini di pancake con zucchero e marmellata o, per chi ama il salato, i tipici panini all’arrosto di maiale con cavolo rosso.
In Germania, il mercatino di Norimberga è uno dei più grandi. Nei suoi classici stand a righe bianche e rosse distribuiti attorno alla piazza principale è possibile gustare del buon vin brulè al mirtillo e specialità tradizionali come il pan di zenzero ricoperto di cioccolato e le leggendarie salsicce grigliate.
Tra giostre e scivoli giganti, candele fatte a mano e ninnoli natalizi, il mercatino di Bruxelles, che si estende dalla Grand Place fino a Place Sainte-Catherine, vi terrà occupati per ore. Da provare nei vari chalet di legno le cialde al cioccolato, le salsicce artigianali, le tipiche patatine fritte belghe e naturalmente la versione locale del vin brulé: il Vin Chaud.
In Romania nella maestosa Piazza Grande di Sibiu, il mercatino di Natale all’ombra delle montagne innevate della Transilvania è molto suggestivo. Qui potrete trovare in rassegna decine di capanne con tanti prodotti artigianali locali, una pista di pattinaggio sul ghiaccio e un piccolo luna park in cui divertirsi un po’. Come da tradizione, non mancano vin brulè, pan di zenzero e castagne arrosto.
Natale StrasburgoUno dei grandi classici tra i mercatini di Natale europei è sicuramente quello di Strasburgo. Risalente al 1570, oggi questo mercatino si sviluppa con 300 chalet distribuiti tra i vari villaggi a tema nel centro della città. Oltre a un’ampia gamma di oggetti artigianali e decorazioni, si possono trovare specialità natalizie culinarie come i biscotti bredele (in diversi gusti come nocciola, cannella o arancia) e i choucroute (cavoli sottaceto).
Nel cuore del centro storico di Praga, le capanne in legno che circondano l’enorme albero di Natale vendono una moltitudine di souvenir, candele e giocattoli in legno. Qui si può anche gustare il medovina, un vino al miele noto anche come “idromele”.
A Salisburgo, sullo sfondo di un castello medievale in cima a una collina, il romantico mercatino offre un po’ di tutto, dai tessuti ai fiori, dagli oggetti artigianali agli ornamenti luminosi. I profumi e gli aromi delle mandorle tostate e dell’immancabile vin brulé, delle castagne arrosto e dei cuori di pan di zenzero saranno un’ottima coccola.

di Barbara Di Sarno

No comments