Memoria digitale: la Divina Commedia consegnata al futuro

0

Sapevate che nell’arcipelago artico di Svalbard esiste un archivio in grado di conservare dati, documenti e immagini per oltre 500 anni, in totale sicurezza da attacchi informatici e catastrofi naturali? Si chiama Artic World Archive, e adesso ospita anche una copia manoscritta de La Divina Commedia di Dante Alighieri ed altri preziosi materiali provenienti dalla Biblioteca Apostolica Vaticana.

shutterstock_712306888 (1)Questo primo deposito sancisce l’inizio di una collaborazione dell’istituto bibliotecario pontificio con la società Piql, nata in Norvegia nel 2002 e specializzata nella conservazione di dati digitali attraverso l’utilizzo di una speciale pellicola che garantisce una durata di oltre cinque secoli, collezionata in un luogo remoto ma con le migliori condizioni di conservazione: un’isola dell’Oceano Artico. Come promette l’azienda che offre il servizio di “stoccaggio”, l’archivio garantisce condizioni ideali, e non solo climatiche. L’arcipelago di Svalbard, situato fra la Norvegia e il Polo Nord, si trova sotto la sovranità norvegese ed è garantito da un Trattato siglato nel 1920 per la totale demilitarizzazione dell’area, siglato da 43 paesi, inclusi Stati Uniti, Russia e Cina.

La Biblioteca Apostolica Vaticana non è l’unica prestigiosa istituzione che lo scorso 22 febbraio ha depositato un documento di inestimabile valore: in Italia lo hanno fatto anche Alinari, con alcune foto storiche e la Fondazione Museo Renata Tebaldi, con una parte della collezione operistica della soprano; in Norvegia il Museo Nazionale ha affidato all’archivio una versione digitalizzata dell’Urlo di Munch.

L’idea dell’Artic World Archive si ispira a quella dello Svalbard Global Seed Valut, dove nello stesso arcipelago sono conservati 900 mila semi di altrettante specie di piante presenti nel mondo, una garanzia contro l’estinzione, anche in caso di gravi calamità o cambiamenti climatici estremi.

 

di Ilaria Romano

 

No comments