Lo spettacolo della Superluna: benvenuto 2018!

0

Il 2018 si apre con lo straordinario spettacolo della Superluna. Questo termine venne coniato nel 1979 dall’astrologo americano Richard Nolle e si riferisce allo stato della Luna quando l’astro notturno si trova al perigeo, cioè nel punto di minima distanza dalla Terra, e contemporaneamente nella fase di plenilunio o novilunio.
La Luna descrive infatti attorno al nostro pianeta un’orbita sensibilmente ellittica, perciò la sua distanza da noi non è costante, ma oscilla tra un valore minimo (perigeo) e un valore massimo (apogeo). Per la precisione la Luna si troverà al perigeo alle ore 22.56 del 1 gennaio (massimo perigeo per il 2018) e nella fase di plenilunio circa quattro ore dopo, alle ore 03.23 del 2 gennaio. Quella nella notte tra il 1 e il 2 gennaio è la seconda Superluna di una serie di tre consecutive, iniziata con la Luna Piena del 3 dicembre e che si concluderà con quella del 31 gennaio (quest’ultima regalerà anche un’eclissi totale di Luna che tuttavia non sarà visibile dall’Italia).
«La prossima Superluna apparirà poco più del 7% più grande e un po’ più luminosa della media, ma non sarà facile cogliere queste differenze» afferma l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope Project. «Le variazioni in gioco – prosegue Masi – sono modeste, non certo apprezzabili da osservatori occasionali, tuttavia aggiungono fascino all’evento, trasformandolo in un prezioso pretesto per ammirare il nostro satellite naturale nel contesto del cielo stellato e condividerlo con il pubblico, ormai distante dalla meraviglia del firmamento».
Il Virtual Telescope, grazie ai suoi strumenti mobili, riprenderà la prima Superluna dell’anno mentre sale sull’orizzonte di Roma, condividendone la visione con i curiosi di tutto il mondo. Un augurio di Buon Anno davvero unico. La diretta è fissata per il 1 gennaio 2018, a partire dalle ore 17.00 su Virtual Telescope Project (www.virtualtelescope.net/webtv).

di Barbara Di Sarno

No comments