Il mito dei Pink Floyd in mostra a Roma

0

Retrospettiva epocale a 50 anni dalla nascita di uno dei gruppi musicali più innovativi e influenti del panorama artistico mondiale, arriva a Roma, per la prima tappa di un tour espositivo internazionale, la mostra The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains.

In esclusiva per l’Italia il MACRO ospiterà fino al 1 luglio 2017 un autentico viaggio multisensoriale che ripercorre i 50 anni di carriera di uno dei più leggendari gruppi rock di sempre, offrendo al pubblico una visione inedita ed esclusiva del mondo dei Pink Floyd. In mostra sono stati esposti oltre 350 oggetti mai resi pubblici che rappresentano i diversi momenti della storia del gruppo, a partire dalla gigantesca ricostruzione del furgone Bedford che usavano per i tour a metà degli anni sessanta.
Passo dopo passo, pezzo dopo pezzo, prende vivida forma il ruolo che la band ha saputo ritagliarsi nel cruciale passaggio culturale dagli anni sessanta in poi. Grazie al suo approccio sperimentale – che rese il gruppo inglese esponente di spicco del movimento psichedelico che cambiò per sempre l’idea della musica in quegli anni – quello dei Pink Floyd venne infatti riconosciuto come uno dei fenomeni più importanti della scena musicale contemporanea.
La loro personale visione del mondo ha saputo esprimersi con percorsi visuali ed espressivi grazie anche a creativi come il moderno surrealista e collaboratore di lunga data Storm Thorgerson, l’illustratore satirico Gerald Scarfe e il pioniere dell’illuminazione psichedelica Peter Wynne-Wilson. Come poter dimenticare alcune delle immagini più leggendarie della cultura pop: dalle mucche al prisma di The Dark Side of the Moon fino al maiale rosa sopra la Battersea Power Station e ai Marching Hammers?
Il percorso espositivo accompagna il visitatore seguendo un filo conduttore cronologico che si amplifica nell’ascolto della musica e delle voci dei membri passati e presenti dei Pink Floyd, tra cui Syd Barrett, Roger Waters, Richard Wright, Nick Mason e David Gilmour. Il momento culminante è la Performance Zone, uno spazio audiovisivo immersivo che ricrea l’ultimo concerto dei quattro membri della band al Live 8 del 2005 con Comfortably Numb, appositamente mixata con una tecnologia d’avanguardia, oltre al video, in esclusiva per Roma, di One Of These Days, tratto dalla storica esibizione del gruppo a Pompei.

The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains
19 gennaio – 1 luglio 2018
Museo Macro
via Nizza, 138

Info: tel. 06 696271 / 06 489411
info: macro@palaexpo.it

Orari: Lunedì/domenica dalle 9.00 alle 21.00. L’ingresso è consentito fino   alle ore 19.00

Biglietti: Intero € 18,00; Ridotto € 16,00 (valido per giovani fino a 26 anni, adulti oltre i 65 anni); Studenti € 14,00. L’ingresso gratuito è valido per disabile e accompagnatore, invalido e accompagnatore.

www.pinkfloydexhibition.com | www.museomacro.it

di Barbara Di Sarno

No comments

La gioia ai corti di lunga vita

Tante emozioni al MAXXI di Roma per la premiazione del concorso di cortometraggi Corti di Lunga Vita. Il vincitore è stato il corto Amarcord sal ...