Estate d’Arte: gli appuntamenti da non perdere

0

Mare, sole, arte. Ma anche montagna, fresco e arte.
Molte le belle occasioni che ci spingono a mettere la visita ad una mostra o ad un museo nel nostro carnet di appuntamenti estivi.

Eccone alcune, partendo dalle due isole maggiori.

In Sardegna, il MAN- Museo d’Arte di Nuoro offre un appuntamento imperdibile sia per chi ama la fotografia che la storia del costume: “Women (are beautiful)” di Garry Winogrand ( 1928- 1984) padre della street photography e uno dei più importanti cronisti della società americana.

Dal 15 luglio al 9 ottobre 2016

Lunedì Chiuso  Orario dalle 10 alle 20

In Sicilia, l’invito è a lasciarsi coinvolgere dalla potenza del Grande Cretto di Gibellina (Trapani, Sicilia )  appena completato dopo 30 anni secondo il disegno di Alberto Burri. L’artista si commosse davanti alla devastazione provocata dal terremoto del 1968 e propose di coprire le macerie del paese distrutto con un immensa colata di cemento bianco.

Siamo allo scorcio del Centenario della nascita del grande artista umbro, celebrato con molte iniziative in tutto il mondo e soprattutto nella sua Città di Castello, dove si può ammirare ciò che egli stesso voleva fosse mostrato della sua opera.    Fondazione Palazzo  Albizzini Collezione Burri    http://www.burricentenario.com

Ancora in Umbria, ma a Perugia a Palazzo Lippi Alessandri “I Tesori della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e il caravaggismo nelle collezioni di Perugia”: oltre 50 dipinti rappresentativi non solo delle esperienze artistiche umbre dal Trecento al Settecento, ma anche di altri aspetti della cultura figurativa italiana dal Rinascimento al Barocco.

Fino al  20 Novembre 2016  Ingresso gratuito
Orari: dal martedì al venerdì, 15.30-19.30; sabato, 11-22; domenica, 11-20

Nella vicina Toscana, Pienza celebra i vent’anni di riconoscimento del suo centro storico a Patrimonio Universale dell’Umanità. E lo fa con un ampio calendario di iniziative e proposte.

A Viareggio, l’appuntamento di qualità è al Centro Matteucci per l’arte Moderna – Via d’Annunzio 28  – con la mostra “Il tempo di Signorini e de Nittis. L’Ottocento aperto al mondo”.

L’esposizione è un racconto per immagini che mette a confronto le passioni di due raffinatissimi intellettuali grandi esperti d’arte protagonisti del bel mondo della cultura all’indomani del secondo conflitto mondiale.

Dal 2 luglio al 11 settembre: dal martedì al venerdì: 17-23;  sabato e domenica: 10-13 / 17-23

Dal 13 settembre al 1 novembre: da martedì al venerdì: 15.30-19.30; sabato e domenica: 10-13 / 15.30-19.30; chiuso lunedì

Dal 2 novembre al 26 febbraio 2017:  venerdì: 15.30-19.30 sabato e domenica: 10-13 / 15.30-19.30

Biglietto intero 8 euro ridotto 5 euro gratuito fino a 18 anni

A Ferrara, e siamo in Emilia Romagna, per il ciclo “L’arte per l’Arte”, il Castello Estense ospita una carrellata di artisti ferraresi di rilievo internazionale, “Da Previati a Mentessi, Da Boldini a De Pisis”.

Fino  al 4 giugno 2017 Orari di apertura :
Dal 15 giugno al 31 agosto 2016: 9.30 – 13.30 / 15.00 – 19.00
Dall’1 settembre 2016 al 31 maggio 2017: 9.30 – 17.30
Dall’1 al 4 giugno 2017: 9.30 – 13.30 / 15.00 – 19.00

Informazioni e biglietteria tel. 0532 299233  www.castelloestense.it

Oltre il Po, in Lombardia, alcuni appuntamenti diversissimi tra loro ma egualmente stimolanti.

A Brescia, all’interno delle Stazioni della Metropolitana, istallazioni di arte contemporanea per il progetto “Sub-Brixia”.

A Monza, e siamo nella Brianza contigua a Milano, continuano le visite a quella meraviglia restaurata che è la Cappella di Teodolinda, con la Corona Ferrea e il celebre Ciclo degli Zavattari.

Da martedì a sabato 9.00 – 18.0; domenica 14.00 18.00 compatibilmente con le funzioni religiose.

Nel Museo del Duomo monzese, stanno per prendere avvio le celebrazioni italiane per Carlo IV, Re di Boemia e Imperatore. Si ammireranno le sue 4 corone, i ritratti delle 4 mogli, testimonianze di un regno che segnò la storia d’Europa.

Più a nord, in Valtellina, ed esattamente a Sondrio in Galleria Credito Valtellinese e al Musa in Palazzo Sassi dè Lavizzi, grande retrospettiva di Massimo Dolcini(1945–2005), il creatore della “Grafica per una cittadinanza consapevole”. Nel corso della sua vita Dolcini ha intrapreso diverse realtà professionali: dalla dimensione artigianale, al piccolo studio grafico, all’agenzia e all’impresa di comunicazione.  Fino al 7 ottobre 2016.

Tra Lombardia e Piemonte, le proposte dei Principi Borromeo su Lago Maggiore: innanzitutto le spettacolari fioriture di stagione all’Isola Madre e all’Isola Bella.  Alla Rocca di Angera riemergono le preziose e coloratissime tappezzerie affrescate medievali che per motivi igienici, probabilmente come mezzo di difesa dalla grande peste seicentesca, erano state ricoperte da una serie di strati di calce.

Oltre confine, nel vicino Canton Ticino, la pinacoteca Zust di Rancate propone due piccole, affascinanti mostre. L’una dedicata a bastoni da passeggio ( fino al 4 settembre) , la seconda al gusto collezionistico di Giovanni Zust, passione, la sua, che spaziava dall’arte, alle antichità, agli argenti ( fino al 28 agosto 2016).

Orari: da martedì a domenica: 14.00-18.00

Importanti e molto diversificate le proposte del Triveneto.

A partire da Verona, e siamo al Veneto, due proposte da non perdere: la riapertura del magnifico Museo degli Affreschi e il nuovo allestimento nell’area archeologica del Teatro Romano, di uno spettacolare Museo Archeologico.

E’ di grande fascino in Palazzo Barbaran da Porto, e siamo a Vicenza, la mostra “Nella mente di Scamozzi. Obiettivo della mostra  è raccontare come Scamozzi concepiva le proprie architetture: un viaggio attraverso i volumi della biblioteca personale di Scamozzi e i suoi affascinanti disegni di architettura.

Fino al 20 novembre 2016 Aperta dal martedì alla domenica, 10-18.
Biglietto: intero € 6,00
 – ridotto € 4,00 
- scuole € 2,00 – Palladio family € 10,00
http://www.palladiomuseum.org/exhibitions/scamozzi

In provincia di Vicenza, al Museo Civico di Bassano del Grappa, si può ancora ammirare “Il Magnifico Guerriero”, ritratto che, pro tempore, è giunto ad arricchire la sontuosa sezione museale dedicata ai Bassano.

A Trento invecenel Castello del Buonconsiglio, ha preso avvio la mostra su Cesare Battisti “Tempi della Storia, Tempi dell’arte. Cesare Battisti tra Vienna e Roma”, nel centenario della sua fucilazione. Una mostra che, attraverso preziose opere d’arte dell’epoca e di rare testimonianze storiche, intende raccontare al pubblico la personalità di questo uomo dal grande spessore umano e culturale che ha avuto un ruolo importante nella storia recente non solo del Trentino ma anche dell’Italia.

Fino al  06 Novembre 2016  Biglietto: Intero 10 €, ridotto 8 €
Info: +39 0461 233770  http://https://www.buonconsiglio.it

Ai Musei Nazionali Archeologici di Este ed Adria, nonché al Museo di Storia Orientale d Venezia, continua la preziosa esposizione di “Meraviglie dello Stato di Chu”, tesori della civiltà insediatasi 8 mila anni fa sulle rive del Fiume Azzurro.

“Luigi Boille. Il segno infinito” è il titolo della prima retrospettiva dedicata all’artista pordenonese – romano recentemente scomparso. Un nucleo ampio di sue opere si può ammirare alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Armando Pizzinato, naturalmente a Pordenone.

Fino al 2 ottobre 2016 Intero 3 euro ridotto 1 euro

Poi le grandi città. Cominciando da Roma dove l’Accademia di San Luca espone “Bendini ultimo (2000 – 2013)”, attento omaggio ad un socio Accademico e a un grande artista anch’egli recentemente mancato.

Fino al 1 ottobre 2016  ingresso libero

A Milano, alle Gallerie del Credito Valtellinese, “Eadweard Muybridge (1830 – 1904). tra scienza e arte”. Pioniere della fotografia in movimento: la mostra è occasione anche per sperimentare le sue tecniche di ripresa.

Fino al  1 ottobre 2016
da martedì a sabato 13.30-19.15 Chiuso domenica e dal 2 agosto al 5 settembre Ingresso libero

Ancora a Milano, al Museo di Storia Naturale, continua il grande successo della mostra “Vulcani. Origine, evoluzione, storie e segreti delle montagne di fuoco”.

fino all’ 11 settembre 2016
Orari :chiuso il lunedì da martedì a domenica: 9.00 – 17.30 Biglietti :10 € intero 7 € ridotto

No comments