Esino Lario, dal raduno di Wikipedia al grande schermo

0

Si è molto parlato del raduno mondiale annuale di Wikipedia – la celebre enciclopedia online a contenuto libero, collaborativa, multilingue e gratuita – ospitato dal 21 al 28 giugno nel paesino di Esino Lario, sopra il lago di Como. Evento per il quale il piccolo centro, abitato da 761 anime, è diventato l’ombelico del mondo. A seguire i lavori dei volontari della più grande raccolta generalista mai scritta (oltre 35milioni di voci in 280 lingue) c’erano due osservatori speciali: i registi Chiara Campara e Lorenzo Faggi, che per mesi hanno vissuto nella comunità lombarda, seguendo la preparazione del mega raduno e le trasformazioni del paese per affrontare l’evento. Esine Lario è una località turistica, ma i riflettori accesi sul meeting internazionale hanno spinto la comunità – nei mesi precedenti – a rimboccarsi le maniche per far fronte allo straordinario appuntamento.

By Vincent Plisson - Bid Wikimania Esino Lario, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=37242056Negli otto giorni di meeting, i volontari di Wikipedia provenienti da tutto il mondo si sono incontrati per ragionare sulle nuove scelte editoriali e tecnologiche del format. L’enciclopedia online creata 15 anni fa da Jimmy Wales e Larry Sanger deve infatti aggiornarsi, e tenere il passo coi tempi e le sfide del futuro. Che significa buttare giù idee innovative per nuovi contenuti, nonché realizzare nuovi progetti che sappiano interpretare le esigenze degli internauti. Il dietro le quinte di Wikimania si intitolerà Le allettanti promesse. Verrà ultimato per la fine del 2016, prodotto da Lab 80 film.

«È stato durante le prime ricerche, dopo aver conosciuto alcuni degli abitanti e aver visitato il paese e i suoi dintorni, che ci siamo resi conto di poter sviluppare un progetto dal respiro più ampio e che la posta in gioco in questa storia era molto più della complessa organizzazione di un meeting internazionale – spiegano i registi del docufilm -. La storia che abbiamo conosciuto e vogliamo raccontare parla di tradizione e modernità, di tecnologia e natura, di accoglienza e di chiusura. Ha un valore universale in grado di superare i confini di un piccolo paese di montagna e di toccare un pubblico ampio».

dai bimbi agli anziani, siamo tutti wikipediani

Protagonista del film è la comunità del paese in provincia di Lecco, che per niente intimorita dall’importanza dell’iniziativa, si è rimboccata le maniche per raggiungere compatta l’obiettivo. Rapporti umani e sociali: questo il segreto per portare a casa Wikimania 2016, battendo in finale un’avversaria come Manila. Ecco allora alternarsi sequenze che svelano i corsi di inglese per gli abitanti, i momenti di preghiera del gruppo di rifugiati musulmani accolti in paese, la transumanza degli animali e tante altre spigolature che la dicono lunga sull’orgoglio e la tenacia di questa comunità. La narrazione è affidata alle voci della gente, ai vari personaggi, ripresi nei loro luoghi di lavoro, nelle loro abitazioni, nella natura, come testimoni delle diverse energie che convivono nel paese. Che li hanno spinti ad affermare: «dai bimbi agli anziani, siamo tutti wikipediani».

di Alessandra Miccinesi

No comments