Dall’International Yoga Day al  Summer Mela: tutti gli appuntamenti per gli “yogin” italiani

0

È solo una moda? Da quando nel secolo scorso è arrivato in Occidente con una storia già millenaria alle spalle, lo yoga – non chiamatelo ginnastica!- continua a generare curiosità e affezione. Ovunque, Italia compresa. Sembra che gli yogin (praticanti yoga) nel nostro Paese siano due milioni.

C’è chi attraverso gli esercizi ginnici e di respirazione dell’antica tecnica ascetica – il cui nome “yoga” nella lingua sancrita significa unione di corpo, mente e spirito – cerca la soluzione alla frenesia esistenziale del nostro tempo. E chi ne apprezza i benefici effetti sulla salute e la forma fisica, peraltro riconosciuti dalle società scientifiche.

Com’è che sia, ben 830 scuole certificate, in fervida attività su tutto il territorio nazionale, catturano sempre più simpatizzanti di tutte le età.

In proposito, ogni estate non mancano iniziative anche per celebrare la giornata internazionale dello yoga istituita dall’Onu, quattro anni fa, per la data del 21 giugno.

Eccone alcune, in corso.

A Roma, nell’ambito  della sesta edizione del “Summer Mela” (21 giugno – 3 luglio) l’Ambasciata indiana, che ne è la promotrice, ospita tra l’altro l’ormai tradizionale “Settimana dello yoga”. Fino al 29 giugno, sarà un susseguirsi di corsi dedicati a yoga e meditazione, ad ingresso libero, previa prenotazione. Indossare abiti  chiari  e comodi e portare  l’immancabile tappetino. Info su www.indianembassyrome.in.

Inoltre, nel calendario del Festival, che prende il nome dal sancrito “mela” (incontro) sono inclusi concerti, convegni e spettacoli tersicorei con i più celebri esponenti dell’arte e della cultura indiana. E un omaggio  ad Alain Danielou: proiezione del film-documentario di Riccardo Biadene “Il labirinto di una vita”. Il musicologo e orientalista francese lanciò a Zagarolo nel ’69 la Fondazione Harsharan che, ribattezzata oggi “Fondazione India Europa per Nuovi Dialoghi”, collabora alla realizzazione del Summer Mela (Casa del Cinema, 29 giugno).

Proprio nella cittadina, alle porte della Capitale, si terrà un’intensa masterclass di danza tipica bharatanatyam con le maggiori interpreti del genere: Apoorva Jayaaraman e Shweta Prachande (Zagarolo, Palazzo Rospigliosi, dal 29 giugno al 1 luglio).

Per musicofili esigenti e non, da segnare in agenda il concerto di musica carnatica dei fratelli violinisti Ganesh e Kumaresh, accompagnati dai percussionisti Sankaranarayanan Ramani e Krishnaswamy Sankaararaman che suoneranno rispettivamente il mridangam e il ghatam (Giardini della Filarmonica, 3 luglio). Altre info: www.summermela.find.org.in e www.filarmonicaromana.org.

A Napoli l’Idy (International Yoga Day) si prolunga sino al 30 giugno e si estende a Capri e a Cuma. Pratica yoga e meditazione solare si terranno nei siti più incantevoli della città partenopea, da Castel Sant’Elmo alla Certosa di San Martino e alla Reggia di Capodimonte. A Capri, l’appuntamento è  alla Certosa di San Giacomo.

Ma è “yogafilia” in tutte le città, piccole e grandi, basta fare un giro in rete.

di Paola Stefanucci

 

No comments