Affidarsi ad UGO

0

In occasione del 40° anniversario della Fondazione ANT Italia Onlus, lo scorso anno si è tenuto il concorso “Sprint4Ideas” per sviluppare soluzioni assistenziali innovative destinate ai pazienti oncologici. A vincere il premio è stata “UGO”, una startup nata dall’idea di quattro ragazzi e incentrata su un servizio di trasporti inizialmente indirizzato ai giovani di ritorno dalle discoteche. Il progetto si è poi modificato grazie all’incontro con Fondazione ANT trasformandosi in un servizio di accompagnamento e affiancamento per garantire maggiore autonomia agli utenti della terza età o con disabilità.

Pensata per i senior che non necessitano di un’assistenza specializzata, UGO mette a disposizione un team di accompagnatori formati per affiancare la persona nelle attività quotidiane o durante le visite mediche: una figura di sostegno per tutto il sistema familiare nella gestione delle piccole incombenze. Il servizio è disponibile anche per poche ore e delinea percorsi personalizzati per ogni esigenza: gli operatori di UGO sono disponibili ad accompagnare i senior a fare la spesa, a sbrigare pratiche burocratiche o percorrere lunghi tragitti verso luoghi di vacanza usufruendo di mezzi pubblici, auto UGO o anche guidando la macchina dell’utente. Il personale viene selezionato a seguito di due colloqui e viene poi formato seguendo corsi di primo soccorso e di gestione delle utenze. Dopo ogni servizio, sia gli operatori che gli utenti devono lasciare un feedback per controllare l’operato e migliorare costantemente la qualità del servizio.
UGO è momentaneamente attivo per le province di Milano, Torino e Genova, con un costo di circa 15€ all’ora. La startup UGO prende vita negli spazi messi a disposizione da Impact Hub Milano, il centro italiano dedicato all’innovazione e all’imprenditoria digitale che dal 2014 è “Incubatore Certificato di Startup Innovative”. All’interno degli stessi spazi è nato anche VillageCare, il primo portale nazionale rivolto ai figli che si prendono cura dei genitori anziani.

Sul sito di VillageCare è possibile usufruire di uno sportello di orientamento ai servizi e di un percorso di consulenza personalizzato che accompagna i caregivers nella gestione delle pratiche burocratiche e nella ricerca di residenze assistite o assistenza domiciliare.

 

Affidarsi ad UGO, Linda Russo, Centro Studi 50&Più, 08-04-2019.

 

 

No comments

Un caffè contro gli stereotipi

…piccoli nuclei armati di parole contro la violenza di chi ci vorrebbe silenti Si chiama “Senior cafe” ed è, innanzitutto, un caffè, cioè un luogo ...