A Bellano, un mondo magico

0

Esistono luoghi che non ti aspetti, e il nostro Belpaese è un abile maestro che riesce sempre a sorprenderti.
Nel cuore della Lombardia, ad una trentina di chilometri da Lecco, ad esempio, percorrendo in direzione nord il ramo di quel lago reso celebre dai racconti manzoniani, ci si imbatte in Bellano, una piccola cittadina adagiata sul lago.
Ed è qui, lasciandosi alle spalle il fascino lacustre ed addentrandosi nei vicoli stretti del centro storico, che si arriva in una piazzetta, costeggiata da una scalinata. Ed è proprio seguendo quei gradini che ci si trova all’ingresso di un mondo magico. Eccoci arrivati all’Orrido di Bellano.
Una cascata naturale, formata in tempi antichi dal torrente Pioverna che, nel corso dei millenni, ha scavato una profonda gola e modellato le rocce della montagna. Ne viene fuori un ambiente tetro e suggestivo, che lascia lo spettatore sbalordito.
La spettacolarità di questo luogo è data dalla possibilità di percorrere un breve tratto all’interno della gola, utilizzando delle passerelle infisse nella roccia. L’acqua spumeggiante, le cascate, le pareti levigate, la vegetazione, le grotte scavate nella roccia costituiscono uno spettacolo di particolare incanto, soprattutto nei periodi piovosi, quando il torrente è in piena.
Pietra levigata, acqua e un letto che si snoda tra roccia e cielo: tutto ciò fa vivere al visitatore un’esperienza unica. Un canyon che si trova a meno di un’ora di macchina da Milano, caratterizzato da una natura selvaggia e da un cupo rombo delle acque tumultuose che conferisce a questo luogo un’aura di mistero.

Nei secoli scorsi la forza delle acque è stata sfruttata dalle industrie locali per la lavorazione dei minerali, del pellame e, fino al secolo scorso, dalle filande. Con l’introduzione dell’energia elettrica sono state istallate delle condotte, ancora oggi in uso all’interno della montagna, le quali sfruttano la potenza delle acque per alimentare due centrali idroelettriche. Il tempo che scorre inesorabile non sembra scalfire il fascino di questo luogo, ed anche l’intervento dell’uomo nulla ha potuto dinanzi ad uno scenario di impareggiabile suggestione.
Bellano è raggiungibile da Milano comodamente in treno, in auto percorrendo la SS 36, oppure in battello, da Como o in alternativa anche da Lecco, attraverso la Navigazione dei Laghi.

Testo e foto di Romina Vinci

No comments